Atene è in festa, vince il NO

grecia-festa Con oltre il 61% dei voti la Grecia dice No al piano dei creditori, Atene è in festa, vince il NO.

Al referendum sulla proposta dei creditori il popolo greco risponde con un secco NO.

Con oltre il 90% delle schede scrutinate, i risultati parlano del 61,4% dei NO rispetto al 38,5% dei SI.

I greci, dopo aver votato, (l’affluenza era al 65%), si sono riversati in piazza per festeggiare quella che il premier Alexis Tsipras ha definito “una vittoria della democrazia”.

Il terrorismo mediatico non ha piegato la dignità del popolo greco: Tsipras: “Oggi la democrazia batte la paura”.tsipras

Cosa succederà adesso? Difficile fare pronostici.
I greci hanno chiaramente affermato di voler rimanere in area Euro, ma non ai sacrifici a senso unico: e come dargli torto?

AI greci, come in Italia, sono stati chiesti sacrifici disumani e in cambio hanno ottenuto: nessuna prospettiva di sviluppo, disoccupazione alle stelle, degrado e povertà.

Con questi presupposti non si va da nessuna parte, e questo messaggio deve essere chiaro ai signori della Troika.

Che succederà ora? Non era mai accaduto che il popolo alzasse la testa e dicesse no ai propri aguzzini, difficile fare pronostici.
Scenario A) Faranno uscire la Grecia dall’Euro?
Non conviene alla Germania, nemmeno all’ Italia (siamo esposti per parecchi miliardi di euro), tutti gli stati membri, chi più chi meno sono esposti verso la grecia, e il default metterebbe una pietra tombale sulla (ormai remota) possibilità di rientrare dei prestiti concessi

Scenario B) La Grecia rimane nell’Euro
Anche questa strada sembra poco praticabile: infatti se la Troika continuerà a prestare i soldi ai greci, (ben sapendo che non saranno mai restituiti), alle condizioni rifiutate dai greci, questo provocherà una sacrosanta ribellione degli atri stati che diranno “perchè i sacrifici li chiedete solo a noi”.
Vi aggiorneremo sugli sviluppi
Stay tuned

Serafino

Appassionato di tecnologia applicata al web, aiuto i miei clienti a costruire la loro presenza online. E' un processo che copre tutti i canali di comunicazione, dal sito internet ai profili social, fino alla costruzione della mailing list aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.