I rifiuti del fine settimana

I rifiuti fine settimanaIl profumo dell’estate è un lontano ricordo. Si va in giro la domenica sera accompagnati dal quel sapore agrodolce di quell’essenza che ormai impregna i luoghi a noi familiari e quotidiani.

Si può parlare di rispetto delle norme igieniche nei luoghi pubblici?

Che il cittadino non manifesti con degli esposti scritti il disagio provocatogli dai cattivi odori delle immondizie non significa che non ci sia un certo rumore di fondo, un malcontento recondito e taciuto dal timore di rivolgersi alle istituzioni per far valere i propri diritti.

Non si comprende perché nelle aziende il livello di igiene e sicurezza deve essere rispettato a caro prezzo dell’imprenditore mentre i cittadini devono subire una tale indecenza e sopportare, oltre al cattivo odore della zona industriale (a buon intenditor poche parole!), anche la puzza proveniente dai rifiuti lasciati a marcire sotto il sole cocente di questa torrida estate.

Va subito regolamentata diversamente la gestione dei rifiuti nel fine settimana. Le aree di raccolta dei rifiuti, nonché gli stessi bidoni, vanno urgentemente detersi e disinfettati nel rispetto delle norme igieniche basilari. Avvicinarsi per conferire i rifiuti provoca conati di vomito!

Un appello al sindaco: occorre urgentemente intervenire, congiuntamente ai pari colleghi degli altri paesi limitrofi, sensibilizzando il Prefetto per la riapertura delle discariche di domenica. Questo è un servizio di igiene e sanità pubblica alla pari dei servizi sanitari e di pubblica sicurezza che devono funzionare H24, tutte attività di pubblica utilità che devono essere garantite. Non si può pensare solo nell’ottica del contenimento della spesa, del risparmio degli stipendi e delle risorse. Un servizio pubblico se non si è in grado di garantirlo va riassegnato ad altro offerente!

Accanto a queste deficienze del sistema si pongono, aimè, anche i concittadini poco virtuosi. Sensibilizzarli, anche con degli incentivi, all’utilizzo delle aree ecologiche diventa di primaria importanza alla pari della raccolta differenziata. Abbiamo sulla via per Bari, nella zona artigianale, un’area dove è possibile conferire materiali di diverso genere e tipologia, che vanno trattati separatamente al fine dello smaltimento e/o del riciclo. Molti ignorano questa possibilità.

Per concludere, due quesiti:

quale senso avrebbe corrispondere la tassa sui rifiuti solidi urbani per un servizio che nel fine settimana non è perfettamente garantito?

un cittadino avrebbe il diritto di godere degli spazi pubblici rinfrescandosi con un gelato prelibato senza disgustarsi dei cattivi odori circostanti?


http://www.decorourbano.org/…/piazza-giuseppe-gariba…/50786/

http://www.decorourbano.org/…/…/via-pilolli-arciprete/50787/

http://www.decorourbano.org/…/corso-vittorio-emanuele/50788/

http://www.decorourbano.org/…/corso-vittorio-emanuele/50789/

http://www.decorourbano.org/…/piazza-giuseppe-gariba…/50790/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.