Impianto ossicombustione NEWO riesame AIA

Il consigliere regionale M5S, Mario Conca, riporta quanto emerso durante l’audizione in V commissione, richiesta al fine di rivalutare l’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata al progetto dell’inceneritore della società NEWO.

Sembra siano venute meno le condizioni alla base del rilascio dell’autorizzazione.

Sottolineamo quanto la cittadinanza modugnese si sia mostrata particolarmente ostile alla presenza dell’impianto previsto nella zona industriale di Bari, zona ex Carrefour del San Paolo, considerata l’immediata vicinanza alla zona Cecilia.

Il nostro gruppo si è confrontato in diverse occasioni con l’Amministrazione di Modugno, dichiaratasi assolutamente contraria alla costruzione dell’impianto che brucerà rifiuti, così come, in altre occasioni negli scorsi anni, ha ostacolato altri insediamenti inquinanti. Nonostante le considerazioni dei rappresentanti modugnesi al tavolo dei lavori, le richieste sono state ignorate e la Delibera Regionale rilasciata (ved. BURP n.17 del 1 febbraio 2018).

Accanto alla sottoscrizione della petizione del Sindaco di Modugno, abbiamo quindi interessato i nostri consiglieri regionali M5S perché fosse attenzionata la problematica in regione.

Si comprendono benissimo gli interessi che vogliono un impianto inquinante in una zona già martoriata dall’inquinamento: a chi dare le colpe dei cattivi odori e dell’aria insalubre?

Fonte:

Mario Conca Consigliere Regionale Puglia Movimento 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.