Laricchia (M5S) ringrazia l’elettorato e spiega il rifiuto dell’assessorato

11026046_1413074385676723_9219407138320925123_o“Non lo abbiamo accettato innanzitutto per coerenza” ha dichiarato Antonella Laricchia (M5S), “soprattutto perché Emiliano facendo questo passo non voleva fare altro che farci zittire in tutte le altre cose, – taglio degli stipendi, reddito di cittadinanza, piano olivicolo regionale, sanità, etc. – proponendoci di lavorare (“PER LA MAGGIORANZA DENTRO LA MAGGIORANZA”) in un settore e poi…………….!!!!” “Ci aspettiamo come prima proposta in consiglio” ha continuato, “il reddito minimo di cittadinanza visto che ce l’hanno già copiato inventandosi nuovi nomignoli come reddito di dignità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.