Nuovo stabilimento chimico a Modugno

biochemtexitaliaLa “Biochemtex Italia S.p.A.” ha avviato procedimento AIA per la realizzazione di un nuovo stabilimento chimico a Modugno, per la produzione di Benzene Toluene, Xilene e Idrocarburi Alifatici. L’impianto sarà localizzato a Modugno, in via Fabrizio De Andrè n. 18 e sarà alimentato da biomasse (lignina). Opererà a ciclo continuo, 24 ore su 24, 333 giorni all’anno ed emetterà tra 6.000 e 7.000 Nm3 di fumi/ora contenenti, secondo dichiarazione dei proponenti, ossidi di azoto, ossidi di zolfo, ossidi di carbonio, polveri, composti organici volatili, idrocarburi policiclici aromatici, metano, benzene. I proponenti ritengono che l’impianto sarà operativo entro quest’anno.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 5 marzo 2012, n. 419

PO FESR 2007-2013. Regolamento Regionale n. 9/2008 e s.m.i. – Titolo VI “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali” – DGR n. 2153/08. Delibera di ammissibilità della proposta alla fase di presentazione del progetto definitivo. Soggetto promotore: Chemtex Italia S.p.A. – P. IVA 04740320967

La Vice Presidente Assessore allo Sviluppo Economico, sulla base della relazione istruttoria espletata dall’Ufficio Attrazione Investimenti, dall’Ufficio Ricerca Industriale e Innovazione, dal Dirigente del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione e confermata dal Dirigente del Servizio Competitività e dal Dirigente del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione riferisce quanto segue:

Visti:
– il PO 2007-2013 FESR della Regione Puglia, come approvato dalla Commissione Europea con C (2007) 5726 del 20.11.2007;
– la DGR n. 146 del 12.02.2008 con la quale la Giunta Regionale ha preso atto di detta decisione comunitaria (B.U.R.P. n. 31 del 26.02.08);
– la DGR n. 2941 del 29.12.2011 con la quale la Giunta Regionale ha approvato il nuovo PO FESR 2007-2013 della Regione Puglia come approvato dalla Commissione Europea con Decisione C(2011)9029 del 1 dicembre 2011 (BURP n. 7 del 16.01.2012);
– la Legge Regionale n. 10 del 20.06.2004, recante “Disciplina dei regimi regionali di aiuto” e successive modificazioni e integrazioni;
– il Regolamento n. 9 del 26.06.2008 recante la disciplina dei Regimi di Aiuto regionali in esenzione (B.U.R.P. n. 103 del 30.06.2008), modificato dal Regolamento n. 1 del 19.01.2009 (B.U.R.P. n. 13 suppl. del 22.01.2009), dal Regolamento n. 19 del 10 agosto 2009 (B.U.R.P. n. 123 suppl. del 11.08.2009) e dal Regolamento n. 4 del 24/03/2011 (BURP n. 44 del 28/03/2011);
– il Titolo VI del citato Regolamento, denominato “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali”;
Visto altresì:
– il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 886 del 24.09.2008 con cui è stato emanato l’Atto di Organizzazione per l’Attuazione del PO FESR 2007-13;
– la Delibera di Giunta Regionale n. 1849 del 30.09.2008 con la quale sono stati nominati l’Autorità di Gestione del PO FESR 2007-2013, nonché i Responsabili degli Assi in cui si articola;
– la DGR n. 185 del 17/02/09 con la quale sono stati nominati i Responsabili di Linea, modificata dalla Delibera di Giunta regionale n. 2157 del 17/11/2009;
– il D.P.G.R. 22 febbraio 2008, n. 161 con cui è stato adottato l’atto di alta Organizzazione della Presidenza e della Giunta della Regione Puglia che ha provveduto a ridefinire le strutture amministrative susseguenti al processo riorganizzativo “Gaia”, – Aree di Coordinamento -Servizi -Uffici;
– la D.G.R. n. 165 del 17.02.09 con cui la Giunta Regionale ha approvato le “Direttive concernenti le procedure di gestione del PO FESR 2007-2013” (BURP n. 34 del 04.03.09);
– la D.G.R del 19 maggio 2011, n. 1112 con la quale sono stati individuati i nuovi Servizi relativi alle Aree di Coordinamento e nella fattispecie per l’Area Sviluppo economico, il lavoro, l’innovazione, è stato previsto tra gli altri, il Servizio Ricerca e Competitività, modificato dalla D.G.R. n.3044 del 29 dicembre 2011 di ulteriore razionalizzazione organizzativa, con cui con cui è stato, tra l’altro, ridenominato il “Servizio Ricerca e Competitività” in “Servizio Competitività” ed il “Servizio Innovazione” in “Servizio Ricerca Industriale e Innovazione”;
– il D.P.G.R. del 17 giugno 2011 n. 675 con cui sono stati istituiti i Servizi ricadenti nelle otto aree di coordinamento della Presidenza e della Giunta della Regione Puglia, modificato dal D.P.G.R. del 2 gennaio 2012 n. 1 di razionalizzazione organizzativa dell’Area di Coordinamento Politiche per lo Sviluppo Economico, il lavoro e l’innovazione;
– l’ A.D. n.36 del 21.12.2011 del Direttore dell’Area Organizzazione e Riforma dell’Amministrazione con la quale sono stati istituiti gli uffici dell’Area Politiche per lo sviluppo economico, il lavoro e l’innovazione e conferito, senza soluzione di continuità con i precedenti incarichi, la responsabilità di direzione degli stessi Uffici;
– La nota del Direttore di Area prot. AOO_002_3 del 10 gennaio 2012 con il quale sono stati ricollocati, tra l’altro, gli Uffici nei Servizi ridenominati ai sensi del D.P.G.R. n.1/2012;
– la D.G.R. n. 2424 del 08.11.2011 di adeguamento degli incarichi dei Responsabili delle Linee di intervento del PO FESR 2007-2013 per l’attuazione del Programma definito con D.G.R. n. 185/2009 e s.m.i. (B.U.R.P. n.183 del 23.11.2011);
– la D.G.R. n.98 del 23.01.2012 avente come oggetto: “P.O. FESR 207/2013. Modifica deliberazione n.2424 dell’8 novembre 2011. Adeguamento ai sensi del DPGR n.1 del 2 gennaio 2012 degli incarichi di Responsabile di Linea di Intervento del P.O. FESR 207/2013”;
– l’ A.D. del Direttore di Area n. 36 del 21.12.2011 con la quale è stato conferito l’incarico di dirigente dell’Ufficio Attrazione Investimenti;
– l’ A.D. del Direttore di Area n. 36 del 21.12.2011 con la quale è stato conferito l’incarico di dirigente dell’Ufficio Ricerca Industriale e Innovazione;
– l’ A.D. del Dirigente Servizio Ricerca e Competitività n. 31 del 26.01.2010 con la quale è stato nominato il Responsabile dell’azione 6.1.1, Asse VI, Linea 6.1;
– l’ A.D. del Dirigente Servizio Ricerca e Competitività n. 36 del 26.01.2010 con la quale è stato nominato il Responsabile dell’azione 1.1.1, Asse I, Linea 1.1;
– la D.G.R. n.338 del 20.02.2012 con la quale è stata nominata la dirigente del Servizio Ricerca e Innovazione;
– la D.G.R. n. 2153 del 14/11/2008 con la quale la Giunta Regionale ha approvato, tra l’altro, lo schema di Avviso per l’erogazione di “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali” e individuato Puglia Sviluppo SpA (già Sviluppo Italia SpA) quale Organismo Intermedio per l’attuazione dello strumento ai sensi dell’art.1, comma 5 del Regolamento 1/2009 e dell’art.6 del DPGR n.886/2008;
– l’Avviso Pubblico per la presentazione delle istanze di accesso ai sensi dell’articolo 52 del Regolamento adottato con Determinazione del Dirigente Settore Artigianato PMI e Internazionalizzazione n. 590 del 26 novembre 2008 e pubblicato sul B.U.R.P. della Regione Puglia n. 191 del 10 dicembre 2008, modificato con Determinazione n. 612 del 05.10.2009 e con Determinazione n. 1511 del 13.09.2011;
– l’istanza di accesso presentata dall’impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. in data 21/12/2011, acquisita agli atti regionali con prot. AOO_158 – 0000397del 16/01/2012
– la relazione istruttoria della società Puglia Sviluppo S.p.A., allegata alla presente per farne parte integrante, conclusasi con esito positivo in merito alle verifiche di esaminabilità, accoglibilità ed ammissibilità dell’istanza;

Rilevato che:
– con AD n. 590 del 26/11/08 sono state impegnate le risorse per la copertura dell’Avviso per l’erogazione di “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali” per un importo complessivo pari ad euro 130.000.000,00 di cui euro 100.000.000,00 a valere sulla Linea d’Intervento 6.1 – azione 6.1.1;
– con AD n.640 del 18 aprile 2011 si è proceduto all’assunzione di un ulteriore impegno pari ad euro 94.573.695,79 a valere sulla Linea d’Intervento 6.1 – azione 6.1.1;
– con AD n.711 del 13 luglio 2010 si è proceduto all’assunzione di un ulteriore impegno pari ad euro 26.699.533,34 a valere sulla linea di intervento 1.1 – azione 1.1.1;

Rilevato altresì che:
– l’ammontare finanziario teorico della agevolazione concedibile complessivo è pari a euro 13.245.914,63 di cui:
• euro 10.470.000,00 a valere sulla linea 6.1 – azione 6.1.1 – garantita nella dotazione finanziaria di cui agli impegni assunti con determinazioni n. 590/2008 e n. 640/2011;
• euro 2.775.914,63 a valere sulla linea sulla Linea d’intervento 1.1 – azione 1.1.1 – garantita nella dotazione finanziaria di cui agli impegni assunti con DD. n. 590/2008 e n. 711/2010;

Tutto ciò premesso, si propone di adottare il provvedimento di ammissione della proposta inoltrata dal soggetto proponente Chemtex Italia S.p.A., con sede legale in Tortona (AL), Strada Ribrocca 11, CAP 15057, C.F. 04740320967 e P. IVA 04740320967, alla fase successiva di presentazione del progetto definitivo.

Copertura Finanziaria di cui alla legge regionale n. 28/2001 e smi
La presente deliberazione non comporta implicazioni di natura finanziaria sia di entrata che di spesa e dalla stessa non deriva alcun onere a carico del bilancio regionale.
Il presente provvedimento rientra nella specifica competenza della Giunta Regionale ai sensi dell’art. 4 – comma 4 – lettere D/K della L.R. n. 7/97.

Il relatore, sulla base delle risultanze istruttorie come innanzi illustrate, propone alla Giunta l’adozione del conseguente atto finale.

LA GIUNTA REGIONALE

udita la relazione e la conseguente proposta del Vicepresidente Assessore alla Sviluppo Economico;

viste le dichiarazioni poste in calce al presente provvedimento da parte del Responsabile dell’azione 6.1.1 e 1.1.1, dal Dirigente dell’Ufficio Attrazione Investimenti, dal Dirigente dell’Ufficio Ricerca Industriale e Innovazione, dal Dirigente del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione e dal Dirigente del Servizio Competitività, che ne attestano la conformità alla legislazione vigente;

a voti unanimi espressi nei modi di legge,

DELIBERA

– di prendere atto di quanto riportato nelle premesse;

– di ammettere l’impresa Chemtex Italia S.p.A., con sede legale in Tortona (AL), Strada Ribrocca n. 11, CAP 15057, C.F. 04740320967 e P. IVA 04740320967, alla fase di presentazione del progetto definitivo riguardante investimenti per complessivi euro 42.757.317,07 con agevolazione massima concedibile pari ad euro 13.245.914,63;

– di dare atto che il presente provvedimento non determina alcun diritto a favore dell’impresa sopra riportata, né obbligo di impegno o di spesa per l’Amministrazione Regionale;
– di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

Il Segretario della Giunta Il Presidente della Giunta
Teresa Scaringi Dott. Nichi Vendola

———————————————————————————————————————
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 13 novembre 2012, n. 2263

PO FESR 2007-2013. Asse I – Linea di Intervento: 1.1 – Azione 1.1.1 – Asse VI – Linea di Intervento: 6.1 – Azione 6.1.1 – Avviso A.D. n. 590 del 26.11.2008, pubblicato sul BURP n. 191 del 10.12.2008. Delibera di approvazione del Progetto Definitivo. Soggetto proponente: CHEMTEX ITALIA S.p.A. – P. IVA 04740320967

Assente la Vice Presidente Assessore allo Sviluppo Economico, sulla base della istruttoria espletata dall’Ufficio Attrazione Investimenti e dall’Ufficio Ricerca e Innovazione Tecnologica confermata dal Dirigente del Servizio Competitività e dal Dirigente del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione riferisce quanto segue l’Ass.Fratoianni:

Visti:
– Il PO 2007-2013 FESR della Regione Puglia, come approvato dalla Commissione Europea con C (2007) 5726 del 20.11.2007;
– La DGR n. 146 del 12.02.2008 con la quale la Giunta Regionale ha preso atto di detta decisione comunitaria (B.U.R.P. n. 31 del 26.02.08);
– La DGR n. 2941 del 29.12.2011 con la quale la Giunta Regionale ha approvato il nuovo PO FESR 2007-2013 della Regione Puglia come approvato dalla Commissione Europea con Decisione C(2011)9029 del 1 dicembre 2011 (BURP n. 7 del 16.01.2012);
– La Legge Regionale n. 10 del 20.06.2004, recante “Disciplina dei regimi regionali di aiuto” e successive modificazioni e integrazioni;
– Il Regolamento n. 9 del 26.06.2008 recante la disciplina dei Regimi di Aiuto regionali in esenzione (B.U.R.P. n. 103 del 30.06.2008), modificato dal Regolamento n. 1 del 19.01.2009 (B.U.R.P. n. 13 suppl. del 22.01.2009), dal Regolamento n. 19 del 10 agosto 2009 (B.U.R.P. n. 123 suppl. del 11.08.2009) dal Regolamento n. 4 del 24/03/2011 (BURP n. 44 del 28/03/2011) modificato dal Regolamento n.5 del 20.02.2012 (BURP n.29 del 24.02.1012);
– Il Titolo VI del citato Regolamento, denominato “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali”;

Visto altresì:
– Il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 886 del 24.09.2008 con cui è stato emanato l’Atto di Organizzazione per l’Attuazione del PO FESR 2007-13;
– La Delibera di Giunta Regionale n. 1849 del 30.09.2008 con la quale sono stati nominati l’Autorità di Gestione del PO FESR 2007-2013, nonché i Responsabili degli Assi in cui si articola;
– La DGR n. 185 del 17/02/09 con la quale sono stati nominati i Responsabili di Linea, modificata dalla Delibera di Giunta regionale n. 2157 del 17/11/2009;
– Il D.P.G.R. 22 febbraio 2008, n. 161 con cui è stato adottato l’atto di alta Organizzazione della Presidenza e della Giunta della Regione Puglia che ha provveduto a ridefinire le strutture amministrative susseguenti al processo riorganizzativo “Gaia”, – Aree di Coordinamento -Servizi – Uffici;
– La D.G.R. n. 165 del 17.02.09 con cui la Giunta Regionale ha approvato le “Direttive concernenti le procedure di gestione del PO FESR 2007-2013” (BURP n. 34 del 04.03.09);
– La D.G.R del 19 maggio 2011, n. 1112 con la quale sono stati individuati i nuovi Servizi relativi alle Aree di Coordinamento e nella fattispecie per l’Area Sviluppo economico, il lavoro, l’innovazione, è stato previsto tra gli altri, il Servizio Ricerca e Competitività, modificato dalla D.G.R. n.3044 del 29 dicembre 2011 di ulteriore razionalizzazione organizzativa, con cui con cui è stato, tra l’altro, ridenominato il “Servizio Ricerca e Competitività” in “Servizio Competitività” ed il “Servizio Innovazione” in “Servizio Ricerca Industriale e Innovazione”;
– Il D.P.G.R. del 17 giugno 2011 n. 675 con cui sono stati istituiti i Servizi ricadenti nelle otto aree di coordinamento della Presidenza e della Giunta della Regione Puglia, modificato dal D.P.G.R. del 2 gennaio 2012 n. 1 di razionalizzazione organizzativa dell’Area di Coordinamento Politiche per lo Sviluppo Economico, il lavoro e l’innovazione;
– L’A.D. n.36 del 21.12.2011 del Direttore dell’Area Organizzazione e Riforma dell’Amministrazione con la quale sono stati istituiti gli uffici dell’Area Politiche per lo sviluppo economico, il lavoro e l’innovazione e conferito, senza soluzione di continuità con i precedenti incarichi, la responsabilità di direzione degli stessi Uffici;
– La nota del Direttore di Area prot. AOO_002_3 del 10 gennaio 2012 con il quale sono stati ricollocati, tra l’altro, gli Uffici nei Servizi ridenominati ai sensi del D.P.G.R. n.1/2012;
– La D.G.R. n.98 del 23.01.2012 avente come oggetto: “P.O. FESR 207/2013. Modifica deliberazione n.2424 dell’8 novembre 2011. Adeguamento ai sensi del DPGR n.1 del 2 gennaio 2012 degli incarichi di Responsabile di Linea di Intervento del P.O. FESR 207/2013”;
– L’A.D. del Dirigente Servizio Ricerca e Competitività n. 31 del 26.01.2010 con la quale è stato nominato il Responsabile dell’azione 6.1.1, Asse VI, Linea 6.1;
– L’A.D. del Dirigente Servizio Ricerca e Competitività n. 36 del 26.01.2010 con la quale è stato nominato il Responsabile dell’azione 1.1.1, Asse I, Linea 1.1;
– La D.G.R. n.338 del 20.02.2012 con la quale è stata nominata la dirigente del Servizio Ricerca e Innovazione;
– La D.G.R. n. 2153 del 14/11/2008 con la quale la Giunta Regionale ha approvato, tra l’altro, lo schema di Avviso per l’erogazione di “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali” e individuato Puglia Sviluppo SpA (già Sviluppo Italia Puglia S.p.A.) quale Organismo Intermedio per l’attuazione dello strumento ai sensi dell’art.1, comma 5 del Regolamento 1/2009 e dell’art.6 del DPGR n.886/2008;
– L’Avviso Pubblico per la presentazione delle istanze di accesso ai sensi dell’articolo 52 del Regolamento adottato con Determinazione del Dirigente Settore Artigianato PMI e Internazionalizzazione n. 590 del 26 novembre 2008 e pubblicato sul B.U.R.P. della Regione Puglia n. 191 del 10 dicembre 2008, modificato con Determinazione n. 612 del 05.10.2009, con Determinazione n. 1511 del 13.09.2011, con Determinazione n. 124 del 31.01.2012 e con Determinazione n. 573 del 28.03.2012;
– La D.G.R. n. 514 del 23/02/2010 (B.U.R.P. n. 50 del 16/03/2010) che ha approvato lo schema di contratto di programma da stipulare con le imprese beneficiarie e la D.G.R. n. 839 del 23.02.2010 (B.U.R.P. n. 69 del 19/04/2010), la DGR n. 1196 del 25.05.2010 (B.U.R.P. n. 99 del 04/06/2010) e la DGR n. 191 del 31.01.2012 (B.U.R.P. n. 30 del 28/02/2012) che hanno modificato lo schema di contratto di programma;

Considerato che:
– L’impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. ha presentato in data 21/12/2011, istanza di accesso (Prot. n. AOO_158_0000397 del 16/01/2012);
– Con D.G.R. n. 419 del 05/03/2012 l’impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. con sede legale Tortona (AL), Strada Ribrocca n. 11, P. IVA 04740320967 è stata ammessa alla fase di presentazione del progetto definitivo, per un investimento complessivo pari ad euro 42.757.317,07, con una agevolazione massima concedibile pari ad euro 13.245.914,63.
– Il Servizio Competitività con nota Prot. n. AOO_158-0002075 del 16/03/2012 ha comunicato all’impresa proponente ed all’impresa aderente l’ammissibilità della proposta alla presentazione del progetto definitivo;
– L’impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. ha presentato, nei termini di legge, il progetto definitivo per euro 51.328.249,13 di cui euro 43.072.152,13 riguardanti investimenti in attivi materiali ed euro 8.256.097,00 riguardanti investimenti in Ricerca e Sviluppo.
– Puglia Sviluppo S.p.A. con nota del 26/10/2012 prot. n. 7194/BA, acquisita agli atti del Servizio in data 26.10.2012 prot. n. AOO_ 158 – 0008791 ha trasmesso la Relazione istruttoria del progetto definitivo presentato dall’impresa proponente, con le seguenti risultanze:
• CHEMTEX ITALIA S.p.A.: programma di investimento in Attivi Materiali da realizzarsi negli anni 2013-2014, per un importo complessivo ammissibile di Euro 37.678.441,91 ed investimenti in Ricerca e Sviluppo da realizzarsi negli anni 2012-2014, per un importo complessivo ammissibile di Euro 7.106.070,00.
Rilevato che:
– la relazione istruttoria redatta da Puglia Sviluppo S.p.A., allegata alla presente per farne parte integrante, si è conclusa con esito positivo in merito alle verifiche di ammissibilità del progetto definitivo ai sensi degli artt. 42 e 43 del Reg.r. n. 9/2008 s.m.i.;
– Con A.D. n. 590 del 26/11/2008 sono state impegnate le risorse per la copertura dell’Avviso per l’erogazione di “Aiuti ai programmi di investimento promossi da Grandi Imprese da concedere attraverso Contratti di Programma Regionali” per un importo complessivo pari ad euro 130.000.000,00 di cui euro 100.000.000,00 a valere sulla Linea di Intervento 6.1 – Azione 6.1.1 e euro 30.000.000,00 a valere sulla Linea di Intervento 1.1 Azione 1.1.1;
– Con AD n. 640 del 18/04/2011 si è proceduto all’assunzione di un ulteriore impegno pari ad euro 94.573.695,79 a valere sulla Linea di Intervento 6.1 Azione 6.1.1;
– Con AD n. 711 del 13/07/2010 si è proceduto all’assunzione di un ulteriore impegno pari ad euro 26.699.533,34 a valere sulla Linea di Intervento 1.1 Azione 1.1.1;

Rilevato altresì che:
– Dalla suddetta relazione istruttoria redatta da Puglia Sviluppo S.p.A., emerge che l’ammontare finanziario teorico della agevolazione concedibile è pari a complessivi euro 13.245.914,63 di cui euro 10.470.000,00 a valere sulla Linea d’intervento 6.1 – azione 6.1.1, ed euro 2.775.914,63 a valere sulla Linea d’intervento 1.1 – azione 1.1.1., spesa garantita dalla dotazione finanziaria di cui agli impegni assunti con Determinazioni n. 590/2008, n. 640/2011, n. 711/2010

Tutto ciò premesso, si propone di approvare la proposta di progetto definitivo presentato dall’impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. con sede legale Tortona (AL), Strada Ribrocca n. 11, P. IVA 04740320967 e di procedere alla fase di sottoscrizione del Contratto.

Copertura Finanziaria di cui alla legge regionale n. 28/2001 e smi
Gli eventuali oneri derivanti dalla conclusione positiva del procedimento pari ad euro 13.245.914,63 sono coperti con le risorse impegnate con Determinazioni del Dirigente del Servizio Ricerca e Competitività n. 590/2008, n. 640/2011, n. 711/2010.

Il presente provvedimento rientra nella specifica competenza della Giunta Regionale ai sensi dell’art. 4 – comma 4 – lettere D/K della L.R. n. 7/97

Il relatore, sulla base delle risultanze istruttorie come innanzi illustrate, propone alla Giunta l’adozione del conseguente atto finale.

LA GIUNTA REGIONALE

Udita la relazione e la conseguente proposta dell’Assessore relatore;

Viste le dichiarazioni poste in calce al presente provvedimento da parte del Responsabile di azione, dal Dirigente dell’Ufficio Attrazione Investimenti e dal Dirigente del Servizio Competitività, che ne attestano la conformità alla legislazione vigente;

A voti unanimi espressi nei modi di legge,

DELIBERA

– di prendere atto di quanto riportato nelle premesse;

– di prendere atto della relazione istruttoria predisposta dalla Società Puglia Sviluppo S.p.A. del 26/10/2012 prot. n. 7194/BA acquisita agli atti del Servizio in data 26.10.2012 prot. n. AOO_ 158 – 0008791relativa all’analisi e valutazione del progetto definitivo presentato dall’impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. per la realizzazione del progetto industriale dell’importo complessivo di euro 51.328.249,13 (ammissibile per euro 44.784.511,91), conclusasi con esito positivo e allegata al presente provvedimento per farne parte integrante (Allegato A);
– di approvare la proposta di progetto definitivo, sulla base delle risultanze della fase istruttoria svolta dalla società Puglia Sviluppo S.p.A. per la realizzazione del progetto industriale da realizzarsi negli anni 2012-2014 presentato dal Soggetto Proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A per un importo complessivo ammissibile di euro 44.784.511,91, comportante un onere a carico della finanza pubblica di euro 13.245.914,63 e con la previsione di realizzare nell’esercizio a regime un incremento occupazionale non inferiore a n. 51 unità lavorative (ULA) come di seguito specificato:
• CHEMTEX ITALIA S.p.A.: programma di investimento in Attivi Materiali da realizzarsi negli anni 2013-2014, per un importo complessivo ammissibile di Euro 37.678.441,91 comportante un onere a carico della finanza pubblica di Euro 10.470.000,00 ed un programma di investimento in Ricerca e Sviluppo da realizzarsi negli anni 2012-2014, per un importo complessivo ammissibile di Euro 7.106.070,00 comportante un onere a carico della finanza pubblica di Euro 2.775.914,63 e con la previsione di realizzare nell’esercizio a regime un incremento occupazionale non inferiore a 51 unità lavorative (ULA).

– di delegare il Dirigenti del Servizio Competitività alla sottoscrizione del Contratto di Programma;

– di stabilire in 15 giorni dalla notifica della concessione provvisoria delle agevolazioni la tempistica per la sottoscrizione del Contratto di Programma, ai sensi dell’art. 44 co. 1 del Regolamento Regionale n. 9 del 26.06.2008 recante la disciplina dei Regimi di Aiuto regionali in esenzione, e s.m.i;

– di autorizzare il Dirigente del Servizio Competitività ad adeguare lo schema di contratto approvato con DGR n. 191 del 31/01/2012 e smi concedendo eventuali proroghe al termine di cui al punto precedente in caso di motivata richiesta da parte del Soggetto Proponente;

– di dare atto che con successivi provvedimenti dirigenziali si provvederà all’adozione dell’atto di concessione provvisoria delle agevolazioni e alle eventuali liquidazioni;

– di dare atto che con successivi provvedimenti dirigenziali si provvederà all’adozione dell’atto di concessione provvisoria delle agevolazioni e alle eventuali liquidazioni;

– di dare atto che il presente provvedimento non determina alcun diritto a favore dell’impresa sopra riportata, né obbligo di impegno o di spesa per l’Amministrazione Regionale;

– di notificare il presente provvedimento, ad avvenuta esecutività, all’Impresa proponente CHEMTEX ITALIA S.p.A. a cura del Servizio proponente;

– di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

Il Segretario della Giunta Il Presidente della Giunta
Avv.Davide F.Pellegrino Alba Sasso

Serafino

Appassionato di tecnologia applicata al web, aiuto i miei clienti a costruire la loro presenza online. E' un processo che copre tutti i canali di comunicazione, dal sito internet ai profili social, fino alla costruzione della mailing list aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.