Referendum costituzionale: confidiamo nel voto di responsabilità!

Referendum Costituzionale 2016

La data del 4 dicembre 2016 è vicina! Sarà un evento nevralgico, la cui portata avrà effetti considerevoli sul futuro del nostra Nazione.

Chi appoggia la “riforma” costituzionale afferma che votando “NO” non cambierà nulla. Non è così!

I cittadini avranno sulle spalle un peso rilevante per le sorti della democrazia nazionale che proprio la Costituzione  regolamenta e garantisce.

Colui che è contrario a questa riforma si contrappone alle velleità di una “classe di poteri” che cerca di difendere i propri interessi, arroccandosi dietro le mura di una nuova pseudo “legalità”.

Dopo il 1946, 70 anni fa dalla scelta repubblicana, la responsabilità della decisione popolare del 2016 diventa la più impegnativa della storia del nostro Paese!

Che dal punto di vista politico è indubbio si contrappongano due formazioni pro e contro il Governo, è altrettanto vero che questo momento referendario si va a configurare come la “più grande opportunità” riservata al popolo per mostrarsi, “trasversalmente”, interessato alla ricerca del vero cambiamento: il reale rispetto dei diritti fondamentali sanciti, di fatto messi in pericolo!

Lo smodato desiderio di aspirazione al potere della “casta”, per farne parte in una loggia di affari ma in contrasto con i diritti fondamentali della persona, crea situazioni di instabilità tali per cui la più importante delle leggi dello Stato potrà essere ferita e tramortita. Quindi, è anche una questione di cultura!

Il momento referendario, dunque, potrebbe misurare anche il grado di cultura e maturità politica degli italiani?

Che la nostra Costituzione possa aver bisogno di alcune modifiche non significa che una fazione al governo debba decidere con prepotenza ed sfrontatezza del futuro di tutti, a maggior ragione quando non rappresenta la scelta maggioritaria degli elettori; piuttosto, un’assemblea costituente avrebbe pieno titolo per l’elaborazione di una proposta di riforma lontana da affari privatistici e da influenze libertine!

Confidiamo nel voto di responsabilità !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.