ULIVI malati di Xylella abbattuti e sostituiti da una DISCOTECA

Gallipoli. Una discoteca dove c’erano gli ulivi malati di Xylella !!!

Il Consiglio Comunale di Taviano avrebbe votato all’unanimità una deroga allo strumento urbanistico che consente la costruzione di una discoteca in zona agricola. ULIVI SALENTINI

L’amministrazione comunale del piccolo centro ha da poco approvato la variante al Piano Regolatore che consentirà di realizzare un locale notturno — con tanto di pista da ballo, bar e parcheggi — in un’area caratterizzata come agricola fino a pochi giorni fa.

La notizia era già nell’aria da tempo.

Da mesi, infatti, circolava la voce che una società avrebbe voluto realizzare nelle campagne di Taviano una discoteca al posto di 16 ulivi secolari che “presentano inequivocabili sintomi di Xylella fastidiosa”. Ora, il progetto che dovrebbe essere realizzato in località Fontana, zona Li Sauli, nel comune a due passi da Gallipoli, non è più solo un “fantasma” di cui aver paura ma l’altra faccia del batterio killer.ULIVI ERADICATI

Il timore che le piante condannate a morte venissero ben presto sostituite con il cemento che aveva allarmato non solo gli ambientalisti, ma anche chi aveva a cuore il paesaggio salentino già profondamente mortificato, non è più solo apprensione.

Il consiglio Comunale di Taviano, infatti, avrebbe votato all’unanimità una deroga allo strumento urbanistico che consente la costruzione di una discoteca in zona agricola.

La variante edilizia finisce in Procura.

Il portavoce regionale, consigliere del M5S Cristian Casili, promette battaglia: Un’autentica follia, nel Salento al danno qualcuno prova ad aggiungere la beffa – Richiederò personalmente all’Assessore alla Pianificazione territoriale, Curcuruto, tutti gli atti autorizzativi e i verbali della conferenza di servizi relativi al progetto di una discoteca in una zona agricola dove tra l’altro sono stati espiantati degli ulivi con la scusa della presenza della Xylella – Anche qui vogliamo vederci chiaro e capire chi ha autorizzato questi abbattimenti !!!”

ALTRE FONTI :

[La Repubblica Bari]:

“Richiederò personalmente all’Assessore alla Pianificazione territoriale tutti gli atti autorizzativi e i verbali della conferenza di servizi relativi al progetto di una discoteca in una zona agricola dove tra l’altro sono stati espiantati degli ulivi con la scusa della presenza della Xylella dichiara il politico del Movimento Cinque Stelle che non solo vuole vederci chiaro per capire chi ha autorizzato questi abbattimenti ma si chiede come sia possibile che la Regione dia parere favorevole a questi “scempi paesaggistici. 12241664_1646967222224364_9041007384077946456_n

[Il quotidiano 24 ore di Puglia, Salento e Lecce]:

“I Comuni come Taviano che hanno strumenti urbanistici obsoleti e anacronistici” conclude Casilli “devono  essere obbligati ad adeguarli ai nuovi indirizzi di pianificazione del territorio. Fino ad allora la Regione Puglia deve annullare queste conferenze di servizi aventi in oggetto richieste di deroga agli strumenti urbanistici comunali visto il processo messo in atto nella governance del territorio”.12316522_1646967208891032_3781883326615453690_n

È inconcepibile“, chiosa il pentastellato, “che le nostre campagne si trasformino in discoteche, senza preoccuparsi delle ulteriori ricadute che un tale atto di trasformazione può comportare sulle condizioni già critiche della nostra agricoltura

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.